DIAMO SOSTEGNO UMANITARIO SENZA FINI DI LUCRO PER RISPONDERE A UNA TRAGEDIA UMANA

LA RISPOSTA DELLA FONDAZIONE GALIGNANI ALLE AFFERMAZIONI DEL CONSIGLIERE RACCAGNI

 

Palazzolo sull’Oglio (BS), 8 marzo 2016 – Il Consiglio della Fondazione G.A.Galignani ha appreso con

sorpresa e rammarico le affermazioni che il consigliere Stefano Raccagni ha dichiarato, durante la

seduta consiliare del 29 febbraio u.s., in merito al progetto di accoglienza di richiedenti asilo presso

Casa Archè della Fondazione.

Sorprende e offende essere equiparati a chi “ è immischiato nel business di traffico di uomini” per un

ente che, nato dalla generosità di persone attente ai bisogni dei più poveri e degli abbandonati, opera

da sempre nella comunità palazzolese in base ai valori della solidarietà e dell’attenzione agli ultimi,

con l’obiettivo di sostenere chi meno di altri ha opportunità di crescita, d’inserimento e affermazione

di sé.

La Fondazione Galignani non entra affatto nel business dei richiedenti asilo ma risponde alla richiesta

delle Istituzioni di far fronte all’urgente domanda di sostegno umanitario e di carità fraterna, senza

ricavarne guadagno alcuno, se non il parziale recupero dei costi che sosterrà per l’ospitalità. Si tratta

di una risposta pragmatica – perché non possiamo ignorare la realtà di quanti fuggono da guerre,

carestie, massacri – fornita all’interno di un progetto che ha lo scopo di rendere queste persone

capaci di convivere con noi, con la nostra realtà e le nostre regole.

Rifiutiamo quindi la definizione essere “immischiati nel business” con riferimento a chi ha speculato e

specula su questa tragedia umanitaria, che ormai è andata ben oltre l’emergenza.

Chiediamo pertanto al consigliere Raccagni la rettifica di queste affermazioni così diffamanti e le

scuse per aver leso con le sue parole l’onorabilità della Fondazione, del Consiglio di Amministrazione

e dei suoi operatori, pronti ad azioni più severe per difendere la reputazione e la storia della

Fondazione.

Palazzolo s/O 8/03/2016

← Articolo precedente
Prossimo articolo →